Nascita ed evoluzione del brigantaggio. Dal brigantaggio alla mafia. Ricerca sul brigantaggio.

Brigantaggio

www.brigantaggio.info


Uno degli episodi più significativi di tutta la storia del banditismo sociale ebbe luogo, poco più di un secolo fa, nel Mezzogiorno d’Italia. Tra il 1860 e il 1864 il brigantaggio nel Sud assunse un’ampiezza e una forza tali da somigliare molto ad una vera e propria guerriglia.
Il brigantaggio aveva una lunga storia nel Mezzogiorno: esso nasceva da una situazione economica e sociale caratterizzata dall’esistenza di un ristretto gruppo di grandi proprietari cui faceva fronte un’enorme massa di contadini miseri, alla perenne ricerca di un pezzo di terra da coltivare o di un contratto di lavoro per scampare alla fame.
Questa situazione generava una continua concorrenza tra i contadini, costretti ad accettare contratti di affitto sempre più gravosi, a prestare la loro mano d’opera per salari bassissimi, in una terra che aspiravano a lavorare come proprietari e che sentivano invece usurpata dai borghesi o galantuomini.
Così il contadino non guadagnava mai abbastanza per vivere, era costretto a chiedere prestiti e soccorsi” in natura al suo datore di lavoro o ad usurai, su cui doveva poi pagare forti interessi, Il contadino restava in tal modo sempre misero e indebitato. L’unico modo di uscire dalla condizione di oppresso, per contare qualcosa, in quella società così rigidamente divisa in ricchi e in poveri, in padroni e in servi, era di farsi brigante.

Avanti  >>>>

 
 

 

Ricerche e informazioni per scuole di primo e secondo grado, università e laureandi.

 

© Copyright 2009 - Brigantaggio by TecnoWeb Service